Aspettando Lu trenittu (La sfiga dei numeri 2)

>> mercoledì 7 ottobre 2009


E' stata quasi sempre così...

Arrivare un attimo dopo, pensar di aver raggiunto una meta, crederci e poi realizzare che c'era qualcun altro prima di te, ma non tanto prima appena a un passo.

Ecco come si svolge la mia vita. Veder passare il trenino della svolta (giusta o sbagliata non lo so) ma vorrei per una volta "Provare per Credere" e invece posso solo immaginare come poteva essere o fingere che tanto non interessava, ma non è proprio così.

Quale nome più adatto è il mio, salire sulla montagna pensare di avercela fatta e subito dopo rotolare nuovamente giù. Forse se cambiassi il nome pensate che le cose sarebbero diverse??? Io credo di no. Mi calza a pennello e lo sento proprio mio.

Scusate lo sfogo ma a cosa servono se no gli amici.

Un abbraccio Sisifo
STA PE’ RRIA’ LU TRENITTU
NA’ ÒTA SE DICIJA CHE LU TRENITTU
A LU DUVIA DA RMETTE SINO A PIAZZA
SCAZÉTTE LE ROTAIE PÉ N’ANNITTU
DICIJA CHE LU ‘RMITTÍA DE N’ATRA RAZZA,
PIÚ VVÉLLU, PIÚ FUGATU, PIÚ CIUCHITTU.
UN ANNU STA PASSENNE, LU TRINU ‘NZE VIDÍA
E TUTTI JIA DICÉNNE : -ADDIO LA FIRRUVIA!-
'Ntunì de Tavarró
(parte di una vecchia filastrocca marchigiana
che sentivo da uno zio)

6 Cosa mi dite?:

Dalle8alle5 7 ottobre 2009 13:07  

La vita è una serie continua di Sliding Doors, come nel film. Chi lo sa cosa poteva non succedere di bello (ma anche succdere di brutto) se arrivavi primo. Senza contare quello che può capitare o meno se non si arriva proprio.
Filosofia spicciola, lo so, di quella da fare a tarda notte, seduti su una panchina panoramica, bevendo birra con gli amici. Però a me sembra abbastanza valida.

Angelo azzurro 7 ottobre 2009 13:40  

Ehi, mica devi abbatterti così!! La buona occasione capita a tutti prima o poi. L'importante è farsi trovare pronti, sempre! L'ottimismo aiuta a creare situazioni positive, ricordalo.

duhangst 7 ottobre 2009 16:06  

Insistendo prima o poi qualche cosa cambia, non arrenderti.

Caty 7 ottobre 2009 21:14  

...sai quando mi prendono in giro e da "vissuti" dicono- ma non t'importa?- ; no, non ha importanza , accade solo quello che doveva accadere e nel comtempo nulla avviene per caso :Dolce Sisifo ( che sbaglio sempre il nome perchè inverto le lettere )son certa che la " tua " strada è solo la tua , sembra banale dirlo , eppure ogni cosa è preziosa e unica e accade a te , solo a te , e non ci sono treni persi solo attimi che ci vengono donati per un'avventura che non avevamo mai considerato...un abbraccio

Elisa 7 ottobre 2009 21:16  

Eccomi qua a curiosare, mi piace questo posticino!!
Ti tengo d'occhio eh!
A presto!

stella 9 ottobre 2009 18:47  

Carissimo Sisifo, meglio secondo che terzo o addirittura ultimo, non credi?
Guarda in alto: Lei c'è!!
Parole tue.
Bacioni e grazie per l'omaggio molto gradito.

nome ancestrale :Falena

....Vedi questo forellino?
Questa falena presto emergerà. Ora è dentro che lotta, che si scava la via attraverso la corteccia del bozzolo. Adesso la potrei aiutare... con il coltello... potrei allargare il foro e la falena sarebbe libera. Ma troppo debole per poter sopravvivere. In natura si lotta per diventare forti.....(Lost)

mind soul therapy

Le pagine di natale by Sisifo

C'è nessuno!!!

  © Blogger templates Shiny by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP