I pensieri di Sisifo

>> sabato 1 novembre 2008

In questa giornata tiro fuori un vecchio post che mi sembra proprio adatto


Vorrei ricordare con questi versi scritti da un padre spirituale che non è più con noi, tutti coloro che hanno incrociato la mia strada e che vi hanno lasciato un ricordo indelebile.

Mi hai svegliato

Da un lungo sonno,
Mi hai svegliato:
con un semplice sorriso,
con poche parole:
con una speranza,
attesa da sempre!
Ora cammino lontano,
coloro i miei giorni,
attendo che bussi alla porta!
Guardo il tramonto,
e sereno, chiudo i miei occhi!
Don R.E.

9 Cosa mi dite?:

3my78 1 novembre 2008 22:32  

buona domenica sisifo:-)

Buba 2 novembre 2008 06:50  

buona domenica .... ti ringrazio di essere passato dal mio blog... mi ha colpito molto il tuo nick name così "sfarfallante", una creatività che ho poi ritrovato nel tuo piccolo spazio... a presto !

Kaishe 2 novembre 2008 09:50  

Per me le ricorrenze di questi 2 giorni (che ti hanno "ispirato", mi pare di capire) sono assolutamente dolcissime.
L'essere stata cresciuta in una società semplice e fortemente intrisa di Fede credo che sia la mia ricchezza.
La scorta che mi consente di essere serena (quasi) sempre... anche davanti alla morte.

Un abbraccio e buona giornata!

Calliope 2 novembre 2008 12:46  

Mi sento una persona serena e spero che Dio me la concederà anche quando chiuderò gli occhi..per sempre.
un abbraccio e buona domenica sisifo.

Tzugumi 2 novembre 2008 14:53  

Buon weekend :)

Luana 2 novembre 2008 16:22  

la poesia mi trasmette tanta serenità, ma scusa la mia ignoranza :( non ho capito chi è Don R.E...puoi soddisfare la mia curiosità?
Ciao e buona domenica.

AndreA 2 novembre 2008 19:02  

Parole scritte con fermezza ma che infondono serenità ...

Un abbraccio, a presto!! :-))

ღღ Š î $↕ Ŧ ۞ ღღ 3 novembre 2008 07:24  

E' il sacerdote che mi ha sposato.
Una persona molto profonda ma che ha vissuto intensamente la sua vita terrena, aiutando gli altri, e che se ne è andato molto giovane, lasciando un senso di vuoto in tante persone.
Pubblicherò altre sue poesie.
Con lui ho voluto ricordare cari e amici che mi hanno lasciato prematuramente.
un saluto Sisifo

digito ergo sum 13 dicembre 2008 09:40  

parole belle. che si adattano a tutto.

non sono "ateo" ma sapere che sono state pensate da un prete, un po' toglie loro il tono della versatilità.

buon fine settimana.

nome ancestrale :Falena

....Vedi questo forellino?
Questa falena presto emergerà. Ora è dentro che lotta, che si scava la via attraverso la corteccia del bozzolo. Adesso la potrei aiutare... con il coltello... potrei allargare il foro e la falena sarebbe libera. Ma troppo debole per poter sopravvivere. In natura si lotta per diventare forti.....(Lost)

mind soul therapy

Le pagine di natale by Sisifo

C'è nessuno!!!

  © Blogger templates Shiny by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP