Nuova colanna sonora

>> lunedì 12 gennaio 2009


Forse vi sarete accorti che con il nuovo anno , ho cambiato l'abito del mio blog, e come poteva mancare una nuova colonna sonora, che mi accompagnerà almeno per un pò di tempo.
Le canzoni sono due di uno stesso artista John Denver (31 dicembre 1943 – 12 ottobre 1997)
Annie's Song è stata scritta da Denver come un'ode moglie, scritta in circa dieci minuti e mezzo un giorno su uno ski-lift verso la cima del Bell Mountain la bellezza dei colori e i suoni lo ispirarono.
Le grandi canzoni non ci lasciano mai veramente

La Canzone Di Annie

tu riempi i miei sensi
come una notte nella foresta
come le montagne in primavera
come una camminata nella pioggia
come una tempesta nel deserto
come un oceano blu addormentato
tu riempi i miei sensi
vieni a riempirmi di nuovo
vieni e lascia che io ti ami
lascia che io ti dia la mia vita
lascia che io affoghi nella tua risata
lasciami morire tra le tue braccia
lasciami dormire accanto a te
lasciami sempre stare con te
vieni e lascia che io ti amivieni e amami di nuovo
lascia che io ti dia la mia vita
vieni e lascia che io ti ami
vieni e amami di nuovo
tu riempi i miei sensi
come una notte nella foresta
come le montagne in primavera
come una camminata nella pioggia
come una tempesta nel deserto
come un oceano blu addormentato
tu riempi i miei sensi
vieni a riempirmi di nuovo

Rhymes and reasons (John Denver)
Dunque tu mi parli della tristezza
e del sopraggiungere dell’inverno
la paura che è ora dentro di te
sembra non finire mai
e i sogni che ti hanno abbandonato
e la speranza che hai dimenticato
mi dici che adesso hai bisogno di me
vuoi diventare mio amico
e ti chiedi dove andremo
dov’è finita la poesia dov’è finito il senso
ed è che tu non puoi accettare
che è da qui che dobbiamo ricominciare
per ricercare la saggezza dei fanciulli
e la leggerezza dei fiori al vento
perchè i fanciulli e i fiori
sono le mie sorelle e i miei fratelli
il loro sorriso e il loro incanto
possono sgombrare un cielo coperto di nuvole
come la musica delle montagnee i colori dell’arcobaleno
sono una promessa del futuro
e una benedizione per il presente
nonostante le città cominciano a crollare
e le torri precipitano attorno a noi
il sole si sta sbiadendo velocemente
ed è più freddo del mare
è scritto dal deserto
alle montagne che loro ci condurranno
per mano e con il cuore
essi ci consoleranno
nella loro innocenza e speranza
ci insegneranno ad essere liberi
perchè i fanciulli e i fiori
sono le mie sorelle e i miei fratelli
il loro sorriso e il loro incanto
possono sgombrare un cielo coperto di nuvole
e la canzone che sto cantando
è una preghiera agli sfiduciati
venite e rimanete al nostro fianco
insieme possiamo trovare un’altro cammino

9 Cosa mi dite?:

lea 12 gennaio 2009 01:50  

Ciao cara Sisifo, ora capisco meglio la nostra affinità, infatti anch'io adoro tutte, ma propio tutte le canzoni di John Denver. Hai scelto per il tuo spettacolare blog due fra le più belle in assoluto, brava, brava, brava!!!!
Complimenti ancora per la nuova grafica, proprio carina.

3my78 12 gennaio 2009 09:07  

Complimenti per nuova grafica:-)

P.S.- Toglimi la curiosità, ma sei uomo o donna?

DARKinside 12 gennaio 2009 13:13  

ciao sisifo! belle le colonne sonore! hanno testi veramente profondi...e bella anche la nuova grafica! :) complimentoni

un bacio: Dark

Calliope 12 gennaio 2009 20:15  

Mi piace molto la tua nuova casetta. La colonna sonora è stupenda e poi...si...bastano davvero pochi minuti per scrivere l'amore se a scrivere è il cuore.
Buona serata e complimenti!!

Buba 12 gennaio 2009 21:14  

quando non ci sono parole ... non ci sono e basta.... splendide ....

ღღ Š î $↕ Ŧ ۞ ღღ 13 gennaio 2009 08:09  

Grazie a tutti per i compleminti che sapete fanno sempre piacere.
Questa era una canzone che mi era rimasta in angoletto, e il blog mi ha dato l'opportunità di ritirarla fuori, ma prometto ce ne saranno altre vedrete...
A 3my78 perchè togliere il mistero...così intrigo di più...Ih!ih!ih!
Un abbraccio Sisifo

DARKinside 13 gennaio 2009 09:15  

beh, considerando che lea ha scritto CARA SISIFO....immgino tu sia una donna! anche se il nick fa pensare ad un uomo! a dire il vero anch'io mi ero posto questa domanda tempo fa! :)

ღღ Š î $↕ Ŧ ۞ ღღ 13 gennaio 2009 17:47  

Le parole di Denver mi hanno un attimo spiazzato, leggendo la traduzione, quando dice che le torri crolleranno e le città verranno distrutte.
Forse anche Bin Laden l'ascoltava... mah.
Sisifo

Caty 24 gennaio 2009 21:47  

ritrovare la fiducia, un augurio e una ricerca.grazie sisifo della musica che ci fà pensare.( e per le volte che passo senza saper parlare )

nome ancestrale :Falena

....Vedi questo forellino?
Questa falena presto emergerà. Ora è dentro che lotta, che si scava la via attraverso la corteccia del bozzolo. Adesso la potrei aiutare... con il coltello... potrei allargare il foro e la falena sarebbe libera. Ma troppo debole per poter sopravvivere. In natura si lotta per diventare forti.....(Lost)

mind soul therapy

Le pagine di natale by Sisifo

C'è nessuno!!!

  © Blogger templates Shiny by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP